Home

Notre Dame era il non luogo dell’industria turistica:

era uno spazio in cui nell’ultimo anno oltre 12 milioni di individualità si sono incrociate senza entrare in relazione, sospinti o dal desiderio frenetico di consumare luoghi e viste turistiche o dal varcare una porta di accesso a un cambiamento simbolico dell’essere turista certificandolo con un selfie.

Priva di anima e di uso, Notre Dame era divenuta meta e tempio del turismo contemporaneo.

La sua riconoscibilità e unicità è stata stravolta nel tempo contemporaneo: i blockbusters mediatici ne hanno mutato il mito, mistificandone la storia e la memoria, determinando un restauro contemporaneo dell’immaginario.

La Notre Dame medievale non esisteva più da tempo, da quando è divenuta una delle principali mete di turisti a Parigi, in concorrenza con il Louvre e la Torre Eiffel, in attesa di divenire un giorno meta di un turismo esperienziale ancor più esclusivo.

Lo Stato francese, proprietario dell’immobile assegnato in uso all’Arcidiocesi di Parigi, ha incassato oltre 156 milioni di euro nell’ultimo anno, grazie alla moltitudine di 12 milioni di visitatori.

Un flusso economico e finanziario enorme, ma a quanto pare insufficiente a preservarne conservazione e sicurezza.

Le false retoriche sul valore storico e culturale di Notre Dame a cui si assiste in queste ore svelano la mistificazione attuata dal pensiero culturale unico e mainstream.

Oltre 250.000 condivisioni della notizia pubblicata da La Repubblica, ma nessun grido di allarme si è alzato di fronte alla devastazione dell’anima delle città in nome dell’attrattività, dell’incoming, dell’innovazione, delle smart cities.

Le fiamme a Notre Dame sono la scena finale, rappresentazione materica, di una perdita irreversibile avvenuta in più atti negli ultimi decenni.

Ogni giorno, nel silenzio inconsapevole e assoluto, si perde il senso della città: la memoria, l’identità, l’eredità e il futuro della dimensione urbana.

Notre Dame è morta, viva Notre Dame!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...